Giardino interno

Di fianco alla scuola si impone un’esteso prato verde ed un ampia tettoia.
La storia narra che era il regno di Suor Renza: un’orto che dava verdura fresca ed abbondante per molti mesi all’anno ed un pollaio che offriva uova e carne bianca.
E’ rimasto il pergolato. Le viti di ceppo antico, non trattate, producono l’uva che i bambini imparano a pigiar coi loro piedi.
Un boccone di terra però è ancora l’orto dei bambini.
Piantano zucchini, pomodori ed insalata.
Al mattino, provvisti di bottiglie in plastica, vanno a bagnare ed imparano che i pomodori non sono costruiti nel magazzino del supermercato.
Un bel prato soffice per correre spensierati, per giocare con gli amichetti.

Iscrivi tuo figlio

Iscriviti

Sostienici

Dona ora